"Assolve a molte funzioni, sospesa tra silenzio e suono, tra intimità della bottega artigiana e luce esterna"

                                                                           Giovanni Gastel


 

Compito ingrato, cercare delle parole appropriate per tratteggiare il proprio profilo personale. Avrebbe più senso lasciar parlare la fotografia. Chi meglio di lei potrebbe in poche righe sintetizzare le mie emozioni, la mia dedizione, la mia passione. L'incontro con la fotografia, come con la maggior parte delle cose nella vita, è stato puramente casuale. Tanto casuale quanto graduale. Ha accompagnato la mia crescita umana ed artistica. E se oggi sono quello che sono, sarà anche grazie a lei. Sono sempre stato convinto che è stata la fotografia a trovare me, non io lei. L'attenzione per il dettaglio, unita al desiderio di raccontare e la grande capacità tecnica sono prerogative che hanno da sempre contraddistinto la mia fotografia.